Abelàse prendersi il tempo

Abelàse prendersi il tempo
Maria Luisa Farina e Patrizia Bonacina.

MARIA LUISA FARINA la curiosità e la ricerca le permettono di non accontentarsi mai e di perseguire sempre più efficacia e originalità nella tecnica espressiva. La sua pittura, ormai affrancata dai percorsi accademici, guarda alla moderna figurazione e riesce ad unire istanze apparentemente opposte: la voglia di emozionare e il bisogno di distinguersi originalmente. Nascono così visioni monotematiche, affrontate con il piacere dell’ approfondimento del tema e dell’esplorazione delle possibilità tecniche- espressive. A volte è il disegno a generare la visione, più spesso il solo colore, originale e ricercato, che da solo muta le macchie in piani e soggetti. La pennellata è ampia, a tratti sfumata, a volte materica, mentre il colore raggiunge tonalità inaspettate. La composizione è volutamente semplice e diretta, le ampie zone di non finito lasciano il campo all’immaginazione. Sono rappresentazioni romantiche ed energetiche al tempo stesso, la natura diventa magica nella sua essenza. PATRIZIA BONACINA possiede una pittura matura che mostra consapevolezza delle proprie caratteristiche e qualità. Superata da anni la fase di tecnica accademica, oramai si muove su binari sicuri e coerenti. Possiede una visione solida e sintetica del soggetto, realizzata con ampie pennellate che costruiscono i temi partendo dal colore, il gesto sicuro plasma l’impasto ad olio in forme e figure, niente è come lo conosciamo, ma piuttosto come l’artista lo sente. L’artista mette nel quadro la sua passione, determinazione e convinzione; sgorgano così figure di atleti o spettatori, a riposo o in azione, attori unici ed originali della scena, resi senza fronzoli o dettagli inutili, solo gesto e materia pittorica che si traducono in forza espressiva. Una moltitudine di vite dinamiche e presenti, persone che sanno cogliere il tempo che serve loro per vivere pienamente il momento: abelàse!